Non dirò un altro invece

Sono sempre stata così. Basta sentire la parola “punizione” e subito mi ritiro in un angolo prima del tempo. Scende lungo il mio corpo quell’ombra insopportabile da cui non riesco mai a salvarmi. Quel masochismo inaccettabile. Una sensibilità stracciata poco a poco, anche da me, che spesso la alimento. Mi piacerebbe attraversare i muri della casa, trapanare tutto ciò che mi trovo davanti e vedere fin dove arrivo, esisterà mai il nulla? Ci sarà sempre qualcosa davanti che mi condizionerà, così come mi condiziona questo panorama urbano, paragonabile a uno slum, disilluso e silenzioso, che grida solo quando non c’è ne bisogno. In questo modo, ora, mi sento schiava. Tutte le volte che inizia un nuovo anno progetto gigantesche attività o sciocchezze, ma succede poco. Mi ritrovo a pensarmi in Bangladesh con una SVE, o a Venezia con una borsa di studio, mi immagino ingonnellata in India con gli occhi dello stupore, con il sogno sul palmo delle mani. Invece.”Invece” è proprio una parola butta. La adopero sempre per contrastare un sogno.

Io amo il tramonto. E tutto il tramonto che posso vedere qui non è nemmeno il suo riflesso: si riduce ad una parte aranciata del palazzo di fronte. Io mi dimeno di qua e di là per riuscire a vederne anche solo un pezzettino, ma nulla. Proprio nulla.

Eh, ma cosa posso farci. Questo falso tramonto mi resterà dentro, ne sono sicura. E qualche volta mi tormenterà. Ed io non vedo l’ora di farmi tormentare da tutto questo una volta altrove. Il gusto del separato, quanta voglia. Il passato e il trapassato prossimo.

E’ essenziale.

vinayakbhattacharya1

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...