Versi angelici

Nelle braccia di un angelo

ho ascoltato la distruzione

e ho sofferto sangue e malinconia

gli ho baciato il petto

e gli ho estorto un pò di purezza

per tutti noi

ho chiesto quante differenze esistano

e lui mi ha sorriso delicatamente

‘oh bellissimo pezzo di fata

voglio luce e non più sentieri ombrosi

ho tanta solitudine

lontana e vicina’.

Il silenzio si fissò nella sua ragione

fin quando gli raccontai

” oh frammento di amore

quando torno verso casa

a fine giornata

e così terribile riperdere il senso delle cose”

quel mare liquido di tristezza e compassione

mi attraversò

e mi addormentai.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...