Svetlana, Svetlana…

Svetlana, Svetlana

dov’è tua figlia, Svetlana?

L’ho aspettata per l’intera notte

ma in camera non ho percepito il suo odore forte

di bambina

colmo del suo sapore, dopo quello della madre

avrei dormito tranquillo

nelle mie tende beate.

Svetlana, Svetlana

sei una sguattera che mi tortura

dì a tua figlia di svestirsi

e raggiungermi alle terme

lì il cappellano ci benedirà

i piaceri imminenti.

Svetlana non metter più quel talco alla dolce fanciulla

mi fa esser furibondo

le sue membra già son fresche

non credi, Svetlana,

che nella dolce vecchiaia affondi?

Da madre,

tua figlia mi concedi

con le lacrime irose

ma un giorno ringrazierai

le darò i miei averi

ma prima voglio dargli il mio corpo in veste

di  marito, d’amante e di padre.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...