Preghiera nera.

Come

puoi

sentirti

dopo una preghiera

tra le feci del tuo essere?

Come puoi

vecchia vedova ingiallita,

chiusa nelle  stitiche vesti

di madre di convento,

cercare ancora 

il profumo 

di colui che ti tormentò

in giovinezza?

Come puoi

padre amaro

dei nostri tempi

fuggire ancora

come

un fanciullo

sudato

dal padre che ti violò?


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...