Puer, nascosta per sempre

Puer che fai tutta sporca, lì, sotto le coperte a quadrettoni?

Puer non piangere, ci sono mamma e papà con te!

Puer stasera sei diamante di solitudine

brilli di metafisica cattiva

e i tuoi occhi ormai non s’aprono piu!

Puer non hai mangiato stasera,

perché?

Forse hai dolori al pancino?

Puer sussulti,

sei impaurita.

I fuochi d’artificio ti mettono paura?

Sbatti i denti velocemente,

fermati dai,

si festeggia il nuovo anno!

Che fai,  Puer, adesso piangi?

Ancora non hai aperto gli occhi

ma ti graffi con le lacrime.

Puer ,non mi ascolti nemmeno,

se vuoi posso aiutarti…

Puer?Puer…?

Che fai? Te ne vai così?…

Sapevo sai, ho visto.

Hai nascosto la boccetta dei sonniferi

nella credenza.

Potevi amare ancora.

Potevi scoprire l’aroma di altri mondi,

nuovi profumi.

Potevi esser sirena nel Mar Adriatico,

barbona nelle periferie di Londra,

rapace nelle lotte dell’universo.

Potevi volare nel corpo di qualche altra anima,

soffiargli sopra le tue fiamme,

baciarla in quell’incendio.

Potevi morire di tutto questo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...