I giorni del distacco

nO,

COME

PUOI TU

INVECCHIARE

ANCHE LE

MIE PASSIONI

sONO IO,

il mio respiro

SONO IO

il mio prurito multisensoriale

appena mi vomiti addosso

le tue imposizioni

sono iO

 

SOno

io,

e non piu tu.

mai tu.

accettalo

come hai accettato

la prima spaccatura del tuo imene

quella al tuo cuore nero di tabacco

quando tua madre morì

e tu dissanguasti con lei

il primo distacco corporale

di un feto

grazie a lamine di acciaio

fredde

Accetta,

siamo stati uno,

saremo lontane un giorno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...